Astratti furori

…Così impara…

Posted in Senza categoria by maelström on sabato, 29 maggio 2010 21:54 CEST

Continuano a sostenere che l’abbia detto il figlio di Dio, sottacendo che ciò che si legge oggi nei testi cosiddetti sacri è il frutto del certosino lavoro di diligenti copisti amanuensi, i quali, in secoli di trascrizioni manuali, nei vangeli ci hanno ficcato di tutto e di più. Resta infatti da capire come fa, un Dio che perdona tutto e tutti, ad ammettere che sia meglio, per certa gente creata da lui stesso (peraltro a propria immagine e somiglianza), che le si leghi una macina d’asino al collo e venga gettata in mare. Idiozie catechistiche meramente umane. Qual è la vera risposta che i preti come Monsignor Charles Scicluna offrono, invece, a chi reclama una presa di posizione forte e precisa, da parte della Chiesa, sui numerosi scandali intestini? Che l’inferno sarà più duro. Tutto qui. Presto fatto. Hanno parlato col capo. È deciso. Il Padreterno, in conciliabolo con l’esponente principale dell’opposizione, si è accordato perché al pedofilo venga assicurato, una volta nella Geènna, oltre al canonico satanasso che lo arrostisce sulla griglia, infilzato e rigirato come un würstel, un paio di demoni aggiuntivi: uno che lo sodomizza e l’altro che gli fa le pernacchie.
Così impara.

Annunci

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. Amour said, on domenica, 30 maggio 2010 12:14 CEST at 12:14

    Che dire?
    Che tutto ciò che fanno i dipendenti ecclesiastici trovi una giustificazione e la sua “giusta” indennità è fatto noto e certo.
    Che sia inverosimile che certi sfregi non vengano minimamente puniti lo è altrettanto.
    La chiesa e i suoi discepoli hanno sempre agito in maniera irrazionale, forti della loro intaccabilità.
    Sono liberi di agire, di uccidere, di peccare in nome di quel loro dio che usano come una marionetta.
    E nessuno vi si oppone duramente.
    Meriterebbero di buciare su una grande pira qui sulla terra e non in un ipotesi d’inferno nel quale andrebbero, comunque, a divertirsi!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: