Astratti furori

Aspettando il quorum…

Posted in Senza categoria by maelström on lunedì, 13 giugno 2011 1:48 CEST

Stasera leggo un dato confortante: allo scadere delle 22, alle urne si è recato il 41,1% degli aventi diritto al voto. Se le proiezioni statistiche non sono opinioni — o, almeno, se non lo sono del tutto — si dovrebbe riuscire in quella fatica erculea che è, in Italia, raggiungere il quorum per un referendum abrogativo. Domani, lunedì, alle 15, si chiuderanno i seggi e si valuterà il risultato di un’importante partita. Ho percepito tanta mobilitazione per questa vera e propria chiamata alle armi contro un motore governativo che ormai gira a vuoto; un sommovimento di anime e corpi che mi sta facendo ben sperare. Forse una parte di italiani si sta svegliando (forse!). Spero, domani, di scrivere quattro grazie ai miei connazionali. Non mi importa che il referendum sia inutile; non importa davvero se è scontato che il nucleare non si farà mai, dopo Fukushima; non importa davvero che il legittimo impedimento non si riuscirà mai ad usare come salvacondotto per un solo uomo, visto il sensibile ridimensionamento attuato dalla Corte Costituzionale; non importa davvero che le domande sull’acqua siano pasticciate, che essa è e rimarrebbe un bene pubblico anche con la vittoria dei no. Non è importante la polemica tecnica che vedo imperversare sui mass media. Quel che importa davvero è che, dopo la cocente disfatta di Milano e il boccone amarissimo di Napoli, il castello di sabbia berlusconiano incassi un altro importante scossone politico. È importante che emerga, finalmente e chiaramente, il distacco non più tollerabile tra un’oligarchia autocratica che spinge in una direzione e la base dei cittadini che tira dall’altra; tra un uomo malato, finito politicamente, e uomini e donne sani, che anelano a un futuro migliore. È ora che gli italiani spalanchino le finestre di quel luogo chiuso e tetro che è diventata la loro nazione: che arrivi aria nuova a sostituire il tanfo mefitico che ci infesta da 17 anni. È davvero ora che l’uomo che ha fregato un intero paese venga archiviato come uno dei momenti più bui di questa malandata repubblica.

Spero che si raggiunga il quorum e che vincano i sì. Spero che questo risultato stia alla nostra democrazia come la precipitazione della statua del tiranno sta alla fine di una brutta dittatura. Spero che il sapore amaro di un ventennio di nanismo fisico e politico sia finalmente quello del vaccino a cui auspicava Montanelli: mandarlo al potere per convincersi a non mandarcelo più.

Aspetto (e spero).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: